I nostri obiettivi

Sono molti gli obiettivi che stimolano l’attività quotidiana delle educatrici e dei volontari dell’asilo “Primi Passi”:

  • Realizzare un progetto educativo inclusivo, improntato alla solidarietà verso le famiglie più fragili, al rispetto e alla valorizzazione delle differenze e alla costruzione di modelli transculturali di convivenza pacifica. Riserviamo grande attenzione all’accoglienza, dalla cura degli spazi a quella dello scambio comunicativo e alla presa in carico dei bisogni delle famiglie, e l’attivazione del progetto “Servizi 0-6: passaporto per il futuro” arricchisce le funzioni di mediazione e accompagnamento ai servizi e alle opportunità presenti sul territorio, con il coinvolgimento di Enti e volontari.
  • Creare un contesto di apprendimento ecologicamente accogliente: questo favorisce il riconoscimento delle proprie identità e di quelle degli altri, promuove l’apprendimento e concorre alla crescita e all’inserimento sociale dei bambini e delle loro famiglie. Un contesto davvero accogliente non è però frutto di spontaneità, ma di riflessione e impegno: la nostra èquipe educativa si interroga costantemente su come rendere il più possibile coerente il modello educativo che trasmettiamo attraverso le scelte concrete le pratiche quotidiane con quello che dichiariamo intenzionalmente.
  • Coinvolgere le famiglie nel progetto educativo, offrendo con continuità occasioni di crescita, di incontro, di confronto o di sostegno alla genitorialità, attraverso laboratori, eventi, riunioni e colloqui. Per noi è fondamentale considerare le esigenze e le proposte delle famiglie, per costruire con loro un clima di comprensione e fiducia reciproca, con una buona comunicazione riguardo al benessere dei bambini e alle scelte educative, il rispetto di eventuali esigenze alimentari/dietetiche, di salute e di abbigliamento.
  • Promuovere il benessere e la crescita dei bambini accolti. L’attenzione e la regolarità delle cure, la ricchezza e la varietà delle proposte, l’alternanza di attività individuali e di gruppo, più o meno strutturate, stimolano in modo armonico le varie aree di sviluppo dei bambini. Siamo attenti al benessere dei piccoli anche con un monitoraggio sanitario: inserita nel progetto “Servizi 0-6: passaporto per il futuro” trova posto l’azione di screening “Mi fai stare bene”, realizzata in convenzione con l’A.S.L. di Novara, che è un utile supporto nell’individuare situazioni di difficoltà ed avviarle ad un adeguato percorso di diagnosi e cura.
  • Promuovere lo sviluppo della relazione e della comunicazione dei bambini accolti. Relazione e comunicazione sono strettamente legate e basilari per lo sviluppo della persona. Ad esse riserviamo grande attenzione, curando lo sviluppo della comunicazione e del linguaggio, verbale e non verbale, per le importanti ricadute sulla consapevolezza e l’espressione di sé, sullo sviluppo emotivo e cognitivo e sull’integrazione sociale e scolastica. Lo sviluppo dell’espressione di pensieri, esperienze, emozioni e vissuti viene perseguito non solo a livello linguistico ma attraverso tutti i canali attivabili: il gioco e l’approccio sensomotorio e psicomotorio, la manipolazione, il segno grafico e quello pittorico, la musica, la danza e la drammatizzazione. Ricalcando il pensiero di Malaguzzi: attraverso l’uso di più “linguaggi” è possibile sperimentare ed esprimere una realtà più ricca, e, progressivamente, giungere a costruire un sé più articolato ed integrato.
  • Promuovere una cultura dell’infanzia e della solidarietà sul territorio, attraverso il coinvolgimento di famiglie, volontari, donatori, Associazioni ed Enti sul territorio.